Bio

Barbara Brondi e Marco Rainò sono architetti, interessati alla sperimentazione attraverso l’attività pratica della progettazione, della ricerca teorica e dell’impegno critico nei campi dell’architettura, della grafica e del design contemporaneo.

Nel 2002 fondano BRH+, studio attivo nell’ambito della progettazione ad ampio spettro derivata dal concetto di architettura aperta alla convergenza tra discipline.

I loro progetti architettonici, a diversa destinazione d’uso e varia scala, sono oggetto di numerose pubblicazioni, in Italia e all’estero (Domus, Abitare, Interni, The Plan, Frame, Bob Magazine Korea, DHD); nel 2010 lo studio è invitato a prendere parte alla mostra Giovani Architetti Italiani presso la Triennale di Milano, dove si espongono i migliori progetti realizzati dalla generazione degli architetti italiani Under 40.

 

Ideatori di vari progetti espositivi ed editoriali, sono curatori del programma di workshop tematici a cadenza annuale IN Residence (attualmente candidato all’assegnazione premio Compasso D’Oro 2016) e degli eventi a questo collegati, come le mostre collettive “Ten Small Atlases” (Milano, 2010), “Another Terra” (Milano, Basilea, Biennale di Venezia, Biennale Interieur Kortijk 2012), “Desiderabilia” (Milano, 2014) e “The Reading Ritual” (Milano, 2015), la serie di incontri di dibattito pubblico “Design that Talks!” e la collana di libri “Design Dialogues” pubblicata da Corraini Edizioni.

Nel 2014, su invito diretto di Hans Ulrich Obrist (curatore del Padiglione Svizzero) il progetto IN Residence è ospite e protagonista del prestigioso programma “Swiss Summer School” presso il Padiglione Svizzero ai Giardini della Biennale in occasione della XIV Biennale di Architettura di Venezia.

Tra i più recenti progetti curatoriali si segnalano la mostra collettiva “Over Design Over” alla Rocca Paolina di Perugia (2009), l’ideazione e la direzione di “Artissima Design” e dell’evento espositivo “Visualising Transformation” a Torino (2010), i progetti “This is My Forest/The Harvest Cycle” (2011) e “A Voyage in Lightness” (2011) dedicati rispettivamente all’opera di Mischer’Traxler e Lanzavecchia+Wai, la collettiva “The Threads that Bind Us” e il progetto “Liliana Ovalle: The Chroma Season” entrambe curate e realizzate per la galleria Plusdesign di Milano (2012).

Nel 2013 sono Editors Online del magazine Abitare con il progetto editoriale “ON Display”.

Sono ideatori e curatori, su incarico e con il sostegno della camera di commercio di Torino, del progetto MARCA, espressione delle eccellenze del territorio torinese attraverso la collaborazione virtuosa tra istituzioni, designer e aziende.

Come grafici e Art Director hanno lavorato, tra gli altri, per Vivienne Westwood, Marlene Kuntz, Adidas.

Dal 2011 al 2013 sono Art Director del mensile di Interior Design Bravacasa per RCS Periodici.

Dal 2014 sono Art Director dell’azienda di arredi LAGO.

Sono Art Director e responsabili della grafica per i Subsonica.

Marco Rainò è inoltre attivo nella scrittura di testi critici per rinomate testate a diffusione internazionale e relatore, a vario titolo, in numerose occasioni pubbliche di dibattito.

Nel campo delle riviste periodiche ha scritto per Domus, Inventario, Abitare, Interni.

È co-autore (con Sanford Kwinters) del saggio Rem Koolhaas. Verso un’architettura estrema (Postmediabook, 2002), curatore dell’edizione italiana del best seller di Charles Landry City Making, l’arte di fare la città (Codice, 2009) e del testo di culto Cos’è un designer di Norman Potter (Codice Edizioni, 2010). È autore del libro Over Design Over, Materia, Tempo e Natura nel design contemporaneo (Silvana Editoriale, 2009) e, insieme a Barbara Brondi, degli otto volumi della collana IN Residence, Design Dialogues (Corraini Edizioni, 2009 – 2015).

È attualmente columnist per il magazine Icon Design (Mondadori) come autore della rubrica “Pensiero Radiale”.

Dopo aver insegnato per diversi anni al Politecnico di Torino (Laboratorio di Progettazione Architettonica) è attualmente Project Leader presso la Domus Academy di Milano e dirige il dipartimento di Interior Design presso lo IAAD di Torino.

via Valprato 70
Docks Dora
10155 Torino
Italy

+39 011 238 6119
STUDIO@BRH.IT
P.IVA 09325930015
Barbara
Brondi
Architect. Designer.
Indipendent Curator.
Art Director.
bb@brh.it
Marco
Rainò
Architect. Designer.
Indipendent Curator.
Art Director.
mr@brh.it
Silvia
Grimaldi
Architect.
sg@brh.it
Paolo
Berra
Graphic Designer.
pb@brh.it
Kinga
Raciti
Graphic Designer.
kr@brh.it
Davide
Dutto
Graphic Designer.
dd@brh.it
Tullio
Deorsola
Photographer.
info@tulliodeorsola.com
The new simplicity in graphic design Stuart Tolley, Thames & Hudson, UK, 2016: p.52 Praestigium Italia II – Contemporary Artists from Italy Luca Beatrice, imago mundi FABRICA, Italy, 2015: p.70-71 Studio Sights Huan Hsu, in Mac Guffin n.2 - The Life of Things, The Netherlans, 2015: p.44 Time for School Valentina Croci, in Interni n.1/2, Italy, 2014: p.74>77 Curare il design Marco Petroni, in Flash Art n.302, Italy 2012: p.2>5 Five Loveable Cities David Plaisant, in Monocle n.55, UK, 2012: p.244 Architettura degli interni e progetto dell’abitazione Simona Canepa e Marco Vaudetti , UTET, Italy, 2011: p.190 International Fashion Wellness Space Ivailo Mihailov, Design Vision International Publishing Co., Hong Kong, 2011: p.104>109 Nuova architettura italiana: 5 punti per un linguaggio comune Luigi Prestinenza Puglisi, The Plan issue 40, Italy, 2010: p.24-25 Italian Interior Design Michelle Galindo, BRAUN Publishing, Switzerland, 2010: p.110>113 Progetti di giovani architetti italiani Luca Paschini, UTET, Italy, 2010: p.122>129 Le terme in casa. A SPA in the comfort of your own home Francesca Tagliabue, in DHD n.22, Italy, 2009: p.182>185
Spa for Well Life Shin Jihye, in Bob n.64, South Korea, 2009: p.160>163 We can work it out Merel Kokhuis, in Frame n.62, The Netherlands, 2008: p.61 011+ Architetture made in Torino Davide Tommaso Ferrando, Mondadori Electa SpA, Italy, 2008: p.28>37 Design And Dialogue. Interview with 127 interior designers Collectif Liaon, Liaoling Publishing, China, 2008: p.92>97 More