Nothing is Real

Da quando i Beatles incontrano l’Oriente, la cultura pop contamina il misticismo in un’ideale fusione tra occidente e oriente. Ecco quindi l’ispirazione della mostra Nothing Is Real, una cavalcata in undici sale negli spazi del MAO, il Museo d’Arte Orientale di Torino, dove troviamo una continua mescolanza tra cultura alta e cultura bassa.

Centinaia di oggetti provenienti da diversi ambiti e linguaggi dialogano con opere d’arte contemporanea in un ambiente dove la percezione del reale è amplificata grazie alle strutture espositive dalle giaciture inattese con tinte e tessiture derivate dalla contaminazione con il mondo orientale.

Da quando i Beatles incontrano l’Oriente, la cultura pop contamina il misticismo in un’ideale fusione tra occidente e oriente. Ecco quindi l’ispirazione della mostra Nothing Is Real, una cavalcata in undici sale negli spazi del MAO, il Museo d’Arte Orientale di Torino, dove troviamo una continua mescolanza tra cultura alta e cultura bassa.

Centinaia di oggetti provenienti da diversi ambiti e linguaggi dialogano con opere d’arte contemporanea in un ambiente dove la percezione del reale è amplificata grazie alle strutture espositive dalle giaciture inattese con tinte e tessiture derivate dalla contaminazione con il mondo orientale.

LuogoTorino
TipologiaAllestimento espositivo
ClienteMAO – Museo d'Arte Orientale
Anno2016
Superficie450 mq